Diagnostica: visite e radiografie

Teleradiografia del cranio per valutazione ortodontica
Bitewings di una bocca sana
Bitewings di una bocca affetta da carie multiple, in particolare: (A) carie interprossimale, (B) carie penetrante, (C) carie
Lastra panoramica di una bocca sana

In odontoiatria, come nelle altre branche della medicina, il primo atto fondamentale nella pratica clinica è la diagnosi. Si può decidere di proporre diverse soluzioni ai problemi dei pazienti in funzione della propria formazione ed esperienza. Può quindi succedere che il paziente riceva diversi piani di cura rivolgendosi a uno studio o a un altro, o che addirittura riceva pareri diversi fra colleghi dello stesso studio, ma la diagnosi dovrebbe essere sempre e solo una per tutti.

Per poter stabilire come curare al meglio il paziente abbiamo bisogno dell’esame obiettivo, cioè della visita e degli esami radiografici. La visita deve essere completa e includere il controllo non solo dei denti, ma anche di mucose e tessuti molli; la visita è inoltre l’occasione per conoscere meglio il paziente e le sue aspettative.

Le radiografie necessarie per avere una visione completa sono essenzialmente di due tipologie: l’ortopantomografia (o lastra panoramica) e le lastrine endorali. La radiografia panoramica ci offre in un’unica immagine una visione globale della bocca (basi ossee, articolazione mandibolare, radici dei denti, presenza dei ponti, protesi di vario ecc.) ma uno scarso livello di dettaglio. La radiografia panoramica è un’indagine che può restare valida di norma per alcuni anni, non occorre dunque ripeterla spesso. Le radiografie endorali invece sono più piccole e offrono un elevato grado di dettaglio localizzato però a una zona ristretta della bocca. Possiamo con esse individuare anche carie piuttosto piccole non visibili ad occhio nudo durante la visita, come ad esempio le carie interprossimali (ovvero le carie situate nel punto di contatto tra un dente e l’altro). In particolare le bitewings sono uno specifico tipo di endorale che permette con un solo scatto di visualizzare contemporaneamente le corone di diversi denti adiacenti, sia superiori che inferiori. Presso nostro studio vengono abitualmente scattate due radiografie bitewings (una destra e una sinistra) ogni due anni, come suggerito dalle linee guide internazionali, così da poter intercettare tempestivamente eventuali problemi.

Visita panoramica e bitewings sono dunque gli strumenti che permettono al medico di eseguire una diagnosi completa e corretta, o comunque di evidenziare la necessità di ulteriori approfondimenti diagnostici in casi particolari.

Pubblicato in Specialità